Meldolesi.net

Acqua, traditi 27 milioni di Italiani … e anche tutti noi … che fare della riduzione del servizio idrico subito?

6th dicembre 2014

Acqua, traditi 27 milioni di Italiani … e anche tutti noi … che fare della riduzione del servizio idrico subito?

Ebbene si, siamo partiti dalla riduzione dell’acqua  e siamo arrivati allo sfinimento!

Dopo aver analizzato diverse possibilità con il legale, valutate diverse opzioni, ricevuti e graditi solidarietà e stimoli ad “andare fino in fondo”, condivise con il Comitato Acqua ed il Forum Nazionale dell’acqua le possibili opzioni, la mia famiglia deve prendere una decisione.

In punta di diritto, cari con-cittadini e co-contribuenti di questo nostro Stato Italiano, il referendum del 2011 sanciva l’abrogazione della “remunerazione del capitale investito” che era al 7%. Questo è stato eseguito, naturalmente all’italiana, e cioè cambiandogli il nome e trasformandolo in “oneri finanziari e fiscali” e portandolo al 6,4% circa in totale. Mi ricorda tanto un altro referendum sull’abrogazione del “finanziamento pubblico ai partiti” che tutti noi sappiamo come è andato a finire e come sia migrato a “rimborsi elettorali”!

Insomma sull’acqua non si possono fare i profitti e così gli italiani sono stati “ripagati” con uno sconto dello 0,6% …. pensa te! Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Politica apartitica, Politica di parte, Riflessioni, Suggerimenti cittadini | 8 Commenti

7th novembre 2014

Sblocca Italia, la posizione del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Sinceramente ammetto la mia “distrazione” che non mi permette di approfondire troppo le leggi che si approvano e su cui il nostro Governo chiede la fiducia principalmente perchè “sono umano” ed ho anche altre cose da fare e seguire e così … mi sono affidato alla lettura del Comunicato stampa del Forum dell’acqua (che vi riporto nel seguito) e ci ho trovato spunti moooolto interessanti (finache preoccupanti a dire la verità…) … solo io ci rilevo anomalie?

Il refendum che ha sancito che sull’acqua non si deve fare speculazione è il mio faro e non ci sarà governo che mi farà ricredere a cambiare punto di riferimento … vero è, forse, che la sinistra che non cambia è destra ma, mi pare che così cambiata, forse è anche peggio … 

 Saluti radiosi

Convertito in legge a colpi di fiducia il decreto Sblocca Italia.
Un futuro nero per il bel paese

Il decreto “sporca italia” è legge con due fiducie per superare il dissenso nel paese

La lotta continua sui territori con cittadini, regioni ed enti locali per evitare la devastazione dei mari italiani e del territorio nazionale

“La conversione in legge del Decreto Sporca Italia potrebbe rivelarsi una vittoria di Pirro per un Governo che solo grazie a due fiducie è riuscito ad imporre un provvedimento dal sapore da primo novecento, arretrato rispetto alle richieste e necessità del paese” è questo il commento della Campagna BLOCCA LO SBLOCCA ITALIA a cui hanno aderito e continuano ad aderire centinaia di comitati, associazioni e movimenti.

Diverse regioni hanno già annunciato ricorso alla Corte Costituzionale per gli articoli che nei fatti escludono la partecipazione dei cittadini alle scelte che riguardano il territorio in cui vivono. Lo stesso Renzi ha annullato la visita a Bagnoli, prima “cavia” del provvedimento sulle bonifiche che prevede commissariamenti e “sistema MOSE”, grazie alla mobilitazione che si terrà domattina organizzata dai comitati. E’ un Governo che fa diventare tutto di interesse strategico nazionale perchè non sa o, forse, non vuole spiegare ai cittadini la bontà delle sue ricette.

Le lobby del cemento e delle bonifiche, degli inceneritori e del petrolio, assieme ai privatizzatori del servizio idrico integrato non avranno vita facile a far applicare questa legge per i loro profitti. Tantissimi cittadini si stanno mobilitando e continueranno a lottare contro questa attacco finale alla salute, alla qualità dell’ambiente e all’economia diffusa basata su turismo, accoglienza ed enogastronomia.

Oltre ai ricorsi di tipo legale ci sono diversi punti della legge su cui i cittadini potranno decidere di intervenire. Tra questi, rispetto alla deriva petrolifera che il Governo vorrebbe imporre a diverse regioni come Lombardia, Campania, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche e Basilicata e ai mari Adriatico, Ionio, e canale di Sicilia, il Piano che dovrà essere redatto dal Ministero dello Sviluppo Economico che dovrà identificare le aree effettivamente strategiche. E’ una norma introdotta nell’art.38 nel passaggio alla camera dopo le prime avvisaglie di mobilitazione, anch’essa fortemente criticabile perché accentra nel MISE ogni decisione. In realtà potrebbe essere un varco che può dare spazio alle lotte perché costringerà il Governo a selezionare caso per caso e mettere nero su bianco i territori su cui vorrà imporre il colore nero petrolio, magari sulle regione dello stesso colore del Governo che si sono già dette contrarie. Nella stesura del Decreto tutto il comparto diventava di interesse strategico e, quindi, non vi era alcun onere di cercare di dimostrare la strategicità effettiva dell’intervento.

In ogni caso si tratta di un provvedimento che cerca di scavare oltre il fondo del barile per svendere quello che rimane dell’ormai ex Belpaese.

Roma, 6 Novembre 2014.

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua
Coordinamento No Triv
A SUD

Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Politica apartitica, Riflessioni | 0 Commenti

13th ottobre 2014

IMU vs TASI a Meldola

Con la doverosa premessa che sono orgoglioso di pagare le tasse, la mia “consulente fiscale” ha fatto i calcoli per la nuova TASI che tanto elegantemente ci è stata “donata” per sostituire la cara vecchia IMU (sull’abitazione principale) che un “lungimirante” governo ci aveva rimosso.

Ebbene con l’IMU avremmo avuto, con mia moglie, una discreta detrazione base (200€) più anche una detrazione per ogni figlio (50 € a figlio … almeno ci avrei pagato un paio di scarpe(tte) per uno…).

Ma finalmente è arrivata la TASI per la quale il Comune di Meldola ha deciso che le detrazioni invece si basano sul valore dell’immobile; oltre a questo al Comune spetta decidere l’aliquota che può variare dal 1 al 3,3 per mille … e naturalmente noi a Meldola ci siamo attestati al 3,3 per mille .

Ebbene chi vincerà secondo voi la sfida in oggetto?

Dai che è intuibile … a casa mia TASi batte IMU 1,47 a 1

Perdonatemi se, da ora in poi, DIFFIDERO’ di chi prometterà di ridurmi le tasse o di togliermene una, una a caso ….

Saluti radiosi

inserito in Riflessioni, Suggerimenti cittadini | 5 Commenti

1st giugno 2014

LA GUALCHIERA. Una storia vera, in attesa di smentita ….

Se lo facevo prima delle elezioni probabilmente si sarebbe scatenato un putiferio di invettive da una parte e dall’altra per i consueti motivi “elettoralistici” soprattutto perchè questa “storia” può essere definita “bipartisan” o anche “tripartisan” …. (comunque l’articolo è stato pubblicato in un’altra bella pagina facebok meldolese …); ora è giunto il momento di leggere e farsi un’idea di cosa significhi essere “artigiani coraggiosi” a Meldola.
Grazie agli artigiani che si sono prestati per approfondire i dati e a Cat per la perseveranza nel raccoglierli, riporto il copia/incolla …: Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Ambiente & Territorio Meldolese, Politica apartitica, Riflessioni, Territorio Meldolese | 8 Commenti

23rd maggio 2014

Risposte al “Ti impegni a … ” versione 2014-2019

Alla fine è stata dura rimettere tutto in linea ma … ce l’abbiamo fatta.

Risposte in rigoroso ordine di arrivo (primi due candidati entro il tempo previsto, terzo candidato oltre il tempo).

 

Ci scusiamo per il ritardo e speriamo possa essere un’esposizione chiara e che le risposte offrano spunti interessanti a chi è indeciso ed anche utili riflessioni a chi invece è deciso 🙂

Saluti radiosi

P.s. Si ringraziano tutti i candidati ma in particolare tutti coloro che hanno contribuito rivolgendo domande e elaborando poi i vari documenti!

Risposte candidati sindaci 2014

 

inserito in Politica apartitica, Riflessioni | 3 Commenti

16th maggio 2014

Video danese per invitare ad andare a votare alle europee

Simpatico anche se un pò forte a tratti … capisco perchè pare che lo abbiano ritirato … :-=

Immagine anteprima YouTube

Saluti radiosi

inserito in Politica apartitica, Riflessioni | 0 Commenti

16th maggio 2014

Ti Impegni a … versione 2014-2019

Finita la raccolta di domande (grazie a Massimo; Andrea; Marilena; Maurizio; 36 gentili concittadini che hanno compilato modulo cartaceo anonimamente … io non mi cito :-)) sono state inoltrate lunedì 12 maggio 2014 alle 07:30 alle tre mail degli altrettanti comitati elettorali con il testo di accompagnamento:

Buongiorno a tutti,
mi pregio sottoporre le domande raccolte sia su alcuni siti internet, sia su schede cartacee distribuite in varie occasioni nel territorio del nostro Comune.

Le domande sono aperte sia ai candidati Sindaco che ai Consiglieri Comunali in lista a cui vi preghiamo inoltrarle.

Le risposte (perlomeno quelle dei candidati Sindaco) verranno poi accorpate e messe a confronto (non si gantisce di riportare i commenti alle singole risposte per problemi di leggibilità) e distribuite in alcune copie cartacee presso i punti di raccolta precedentemente identificati (Farmacia Giardini, Bar Dozza, pizzeria la Mandragola, edicole del centro)

Si richiede di compilare direttamente sul file excel (preferibilmente e senza eliminare celle) oppure in cartaceo con croce nella relativa casella di risposta e far tornare i questionari compilati direttamente, o comunque scansionati, via e-mail (del comitato o privata del singolo candidato) entro e non oltre le 24:00 di sabato 17 Maggio 2014 all’indirizzo dello scrivente (——@gmail.com) che provvederà ad inoltrarle al gruppo che ne curerà l’elaborazione e stesura.

Le risposte saranno tutte pubblicate sui siti internet cittadini quanto prima e comunque entro i tre giorni precedenti le elezioni e sottoposte ai quotidiani locali.

Saluti radiosi

 Ed ecco le 80 domande: Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Ambiente & Territorio Meldolese, Politica apartitica | 0 Commenti

12th maggio 2014

A Roma il 17 maggio 2014 … pullman da Forlì … per il nostro presente e … futuro!

A Volte occorre proprio esserci perchè anche uscire dal proprio orto può servire a “mantenerselo” nel tempo. Come sapete sono molto legato (dire che sono un componente è troppo forte perchè non riesco a fare sinceramente troppo … su quel fronte) al Comitato dell’Acqua che ha portato alla fantasmagorica vittoria ai referendum del 2011, e che a Forlì è coordinato dalla mittttttttica Marilena Pallareti; purtroppo però pare che l’esito di quel referendum sia passato nel dimenticatoio ….

Il Comitato Acqua è apartitito ma fa politica e penso sia importante che lo faccia perchè qui la piega che stanno prendendo le cose, è opinione sempre più diffusa  che non dipenda da me o da te e, nel momento in cui ce ne convincono …. abbiamo perso!

Ultimamente per me stanno accadendo cose molto, troppo delicate alle nostre spalle (purtroppo arrivano tutte da dietro … ) e quindi ritengo fondamentale farsi sentire e dimostrare la nostra contrarietà.

Per comodità pubblico quello che è l’appello che accompagna e motiva questa manifestazione e a fronte degli argomenti metto il link a cui corrisponde qualche ulteriore approfondimento anche se la cosa che grida veramente vendetta è, per me, il TTIP e l’accellerazione alla privatizzazione dei bene comuni! Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Politica apartitica, Riflessioni | 0 Commenti

18th aprile 2014

Caro Consigliere, come voteresti in Consiglio Comunale se ….

A questa tornata elettorale sulle Amministrative Meldola vedrà di parecchio ridimensionati i numeri dei consiglieri Comunali eletti con tutti i pregi ed i difetti che questa soluzione porterà.

Valutando i pregi emerge che è possibile, visto il numero ridotto, riuscire più agevolmente a farsi un’idea diretta e più mirata del Consigliere cui esprimere la propria preferenza. E’ vero, purtroppo, che il voto al Consigliere automaticamente viene riconosciuto al relativo Sindaco e, per noi cittadini meldolesi, non è possibile il voto disgiunto ma è anche vero che una volta che il Consigliere si esprimerà in un certo modo dovrà conseguentemente e coerentemente agire di conseguenza qualora si presenti la possibilità di votare lo stesso argomento in Consiglio Comunale.

Ebbene, quindi, oltre al “Ti impegni a…” redatto per il Sindaco, ecco che si raccolgono le domande anche per i candidati Consiglieri Comunali. Basta un commento alla presente discussione per esprimerla, le domande verranno raccolte e proposte ai vari candidati dopodiché pubblicate le risposte.

Le regole generali che ti chiediamo di rispettare quanto più possibile sono:
Fare domande mirate e non generiche (esempio: “ti impegni a realizzare delle pensiline per rendere più sicura l’uscita dalle scuole “elementari”? e non “ti impegni a rendere il ritiro dei figli da scuola più semplice e sicuro?”)

Riportare, prima di ogni domanda, il numero dell’argomento di pertinenza scegliendo fra:

  1. Istituzione
  2. Comunicazione con i cittadini
  3. Sicurezza
  4. Viabilità
  5. Ambiente
  6. Urbanistica
  7. Edilizia
  8. Scuola
  9. Servizi Sociali/ Servizi
  10. Lavoro e Diritti

Per l’esempio della scuola sopra espressa il giusto settore potrebbe essere “8 – Scuola”

La raccolta delle domande sarà attiva fino a mercoledì 30 aprile; i quesiti, oltre che su internet, si potranno anche lasciare in formato cartaceo nei seguenti luoghi: Farmacia Giardini; Bar Dozza; pizzeria la Mandragola, edicola “Il Foglio” (sotto i loggiati).

Nelle medesime sedi e nei siti internet delle principali piazze virtuali cittadine, sarà poi disponibile la raccolta delle risposte che ci verranno fornite indicativamente dal 17 Maggio.

Ora a te, esponi pure ordinatamente le tue richieste, nella certezza che saranno d’aiuto anche per le scelte di altri.

Partecipa anche tu il secondo e quarto giovedì del mese c/o il bar ristorante Mo’vida agli incontri aperti dove discutiamo sul futuro nostro e del nostro paese.

Meldola in moVimento

inserito in Ambiente & Territorio Meldolese, Politica apartitica, Politica di parte, Riflessioni | 0 Commenti

18th aprile 2014

Centrale a biomasse a Fratta Terme, iter e nascita del Comitato

Sala  stracolma ieri sera con oltre 150 persone, per me.
Introduzione rapidissima:
Si sta cercando di capire a che punto è arrivato l’iter autorizzativo per questa nuova centrale prevista nella strada che porta al maneggio La Fabrona. Un dato di fatto è che il 20 marzo la Provincia ha scritto alla proprietà di ottenere copia del titolo di proprietà come passo necessario per riuscire a chiudere ed approvare definitivamente la cosa.

Sindaco:
Non si pensa di bruciare alcunché ma solo produrre energia con la biodigestione.
Su questo tipo di impianti per legge è titolata la conferenza dei servizi della Provincia, il Sindaco ha espresso la sua contrarietà fino a Roma ed a più riprese. Leggi il resto dell’articolo »

inserito in Politica apartitica, Riflessioni | 18 Commenti

  • Feed RSS


  • Categorie