Meldolesi.net

Ultime dal seggio elettorale della domenica sera

13th aprile 2008

Ultime dal seggio elettorale della domenica sera

inserito in Riflessioni |

Alla fine della domenica ultime da un seggio “medio” del Comune di Meldola:

Elettori aventi diritto al voto alla camera: 978  —- votanti stasera:  653 con percentuale votanti quindi 67%

Elettori aventi diritto al voto al Senato: 915 — votanti stasera: 610 con percentuale votanti quindi al 67%

Ci hanno fatto aggiungere al verbale il caso della nullita’prospettato in rete in questo ultimo periodo (l’elettore che si fa riconoscere nelle liste e timbrare certificato elettorale ma poi si rifiuta di votare perche’ non si sente rappresentato.

Per fortuna nel seggio di cui sopra siamo allo zero assoluto … e a Meldola per quanto ne so siamo a numeri contenibili nelle dita di una mano!!!

Il voto e’ un diritto e tanti nostri avi hanno combattuto ed e’ costato parecchie vite; votiamo il meno peggio, socchiudiamo gli occhi, tappiamoci il naso ma … votiamo.

Saluti radiosi

P.s. Io sono convinto di aver fatto comunque il meglio di quello che potevo!!!

Questo articolo è stato pubblicato il domenica, aprile 13th, 2008 alle 11:42 pm ed inserito in Riflessioni. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente c'è un commento:

  1. 1 On aprile 16th, 2008, arnaldocuccu@yahoo.it said:

    Carissimo Romeo e meldolesi tutti, la torta di cui vado parlando se la sono divorata gli altri, non io. Sono andato a votare sperando che le cose vadano per il meglio ma t’assicuro che la torta se la sono divorata i politici di qualsiasi partito essi appartengano ma a me non è stato possibile gustarne nel corso della mia esistenza neppure la più microscopica briciola ma si dice che votare sia sinonimo di libertà. E chi lo sa chi ha ragione. Mi affido alla sorte? Non posso certo dir che siamo veramente lieti di ciò che accade. Ma ho speranza che l’uomo comprenda che non è attraverso la guerra che le cose possano migliorare. Tanto per dirne una
    è meglio sperare e non aggiungere il male ad altro male. Abbiamo firmato tutti quanti una cambiale e in verit non sappiamo chi la pagherà. Sono anche troppe le tasse che paghiamo senza averne la voglia. Ma se si è vivi bisogna pur darsi una mossa e far sì che tutto proceda come è nostro desiderio. La pace è una conquista che la si fa giorno per giorno.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie