Meldolesi.net

Per il bene comune

8th aprile 2008

Per il bene comune

inserito in Politica di parte |

Ricevo da un’amica questa mail e la pubblico, e’ politica ma effettivamente sentendosi parlare troppo poco di questo gruppo penso sia utile cercare di diffondere:

Lista Civica nazionale Per il Bene Comune
Cari amici,
come prima cosa ci scusiamo per l’invio di questa mail e vi promettiamo che non ne riceverete altre. Siamo i candidati della lista civica nazionale “Per Il Bene Comune”, che sara’presente *in tutta Italia* alle elezioni politiche del 13 e 14 aprile 2008.


“Per Il Bene Comune” e’ la lista con piu’ candidati giovani e piu’ candidate donne, non e’ ne’ di destra ne’ di sinistra e si propone come la lista del buon senso. Il programma politico e’ stato infatti realizzato selezionando e organizzando i progetti e le idee di associazioni, di gruppi di cittadini organizzati e di “persone comuni”.

Avendo noi proposto la vendita delle 500.000 auto blu *in eccesso* rispetto agli altri Paesi europei e la diminuzione degli stipendi dei parlamentari per investire i 135 MILIARDI DI EURO cosi’ risparmiati su LAVORO, ENERGIA, AMBIENTE e SERVIZI (creando tantissime opportunita’nel settore dell’energia pulita), i giornali e le televisioni nazionali hanno pensato bene di NON darci gli spazi previsti dalla “Par Condicio”.

Ebbene… Sappiate che esistiamo! Sappiate che alle elezioni del 13 e 14 aprile ci sara’una lista civica – di cittadini – nazionale, un vero MOVIMENTO DELLA GENTE PER LA GENTE, che intende realizzare progetti CONCRETI utilizzando *bene* il denaro sino ad oggi sperperato dalla nostra classe politica. Loro fanno promesse, noi abbiamo un universo di idee nuove. E tutto l’entusiasmo di questo mondo! Giudicate voi.

Visitate il nostro sito e leggete il programma. Se vi convince, inoltrate ai vostri contatti questa mail e parlate di noi a tutti i vostri amici.

Grazie,
i candidati
Lista Civica Nazionale “Per Il Bene Comune”
www.perilbenecomune.net

P.s.: Non ho capito che gliene frega ai mass media del fatto che si tolgano le auto blu e si riducano i parlamentari ma … posso micca capire tutto con le mie limitatissime capacita’.

Saluti radiosi

Questo articolo è stato pubblicato il martedì, aprile 8th, 2008 alle 9:08 pm ed inserito in Politica di parte. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 4 commenti:

  1. 1 On aprile 9th, 2008, matteob said:

    mi sembra uno dei partiti più meritevoli di voto. insieme al partito no euro.
    ma montanari mi ha gi convinto: lo voterò senza dubbio, se non altro per fare un torto agli pseudo medici-scienziati che nei media dicono un sacco di STRONZATE, come ad esempio che gli inceneritori non fanno male..oddio mi è scappata.

  2. 2 On aprile 10th, 2008, Stefano Bandini said:

    In Italia ci sono 500 mila auto blu?

    Riducendo lo stipendio dei parlamentari e vendendo le ipotetiche auto blu si risparmierebbero 135 miliardi di euro?

    E neanche la rivista Focus, tra un avvistamento di UFO e il mistero delle piramidi, non vi ha dato il giusto rilievo che meritate?

    è una vergogna!

    Stefano Bandini

  3. 3 On aprile 12th, 2008, arnaldocuccu@yahoo.it said:

    Carissimo Romeo e famiglia e tutti voi meldolesi qui riuniti. Un saluto cordiale ed un abbraccio. Che cosa faccio? è una domanda che mi sono posta ma una risposta non è giunta ancora. Siamo vicini alle votazioni. Per chi voto? Per coloro che mi porgono un poco di fiducia in questo mondo che appare vecchio, non si rinnova. Molte sono state le promesse. Che cosa mai si è ottenuto nel tempo. Mutano i nomi ai partiti ma siamo stanchi di notare che anche il mare e il cielo sono stati inquinati. Non si respira. L’immondizia è molta. Occorra una rivolta? Non saprei. Non servono più le parole, occorre che le cose si facciano presenti. Mi viene da esclamare e a voce alta ACCIDENTI. Sono molti i contendenti. Non vi è più la torta da dividere. Se la sono divorata ormai tutta. Guardate l’aria come è divenuta nera. Possiamo prendere tra le mani la bandiera, quella vera?

  4. 4 On aprile 14th, 2008, Romeo said:

    Sei fenomenale Arnaldo; a parer mio è dura scegliere e la mia scelta èp stata travagliatissima ma sono convinto di aver dato un voto che può aiutare i miei figli.
    Sicuramente hai ragione sulle promesse non mantenute e forse proprio per questo dobbiamo smettere di dar fiducia a chi semplicemente continua a promettere e non si abbassa a sentire la nostra pensando che il mandato della maggioranza (e nemmeno sempre…) degli italiani rappresenti per loro un bell’assegno firmato in bianco.

    La torta non si può pensare di farla crescere all’infinito, bisogna pensare alla qualit delle materie prime che la compongono e rispettare la natura da cui queste provengono.

    Stefano, i numeri li conosci meglio tu, magari aggiungendo anche il risparmio del bollo delle auto forse ce la faremo a raggiungere quella cifra 🙂
    Staremo a vedere … sempre più criticamente e senza peli sulla lingua

    Saluti radiosi

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie