Meldolesi.net

Comitato Mensa o meglio, COMEDA

6th marzo 2008

Comitato Mensa o meglio, COMEDA

inserito in Comitato Mensa |

Alla fine il gruppetto che aveva il compito di analizzare un po’ l’attuale regolamento del Comitato mensa ed integrarlo/modificarlo per renderlo sempre piu’ al passo con i tempi e propositivo, ci ha provato (ancora il 16 gennaio per la verita’…)!!!

L’idea e’ guindi quella di Istituire non piu’ solo un Comitato Mensa bensi’ un COMEDA (COmitato Mensa ed EDucazione Alimentare) e  pertanto mettiamo al pubblico giudizio la bozza approntata

A questo punto ogni suggerimento e’ accetto e consentito proprio con l’ottica di renderlo uno strumento utile e in cui persone volenterose abbiano tutti i mezzi per incidere a fondo nella cosa fondamentale che ci permette di vivere: il cibo di cui ci nutriamo.

Mi auguro che ognuno “posi” il suo mattone (commentando sotto le sue impressioni e suggerimenti) entro mercoledi’ prossimo anche perche’ giovedi’ 13 Marzo il Comitato Mensa si ritrovera’alle 18:30 proprio per  approvare la versione definitiva e per discutere del prossimo corso di formazione ed informazione da tenere.

Saluti radiosi

Questo articolo è stato pubblicato il giovedì, marzo 6th, 2008 alle 10:29 pm ed inserito in Comitato Mensa. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 9 commenti:

  1. 1 On ottobre 17th, 2008, Alice y Ivan said:

    Ok, ieri c’è stato il primo consiglio di classe della materna, ed io mi sono proposta per far parte del COMEDA (mi ricorda molto la parola “comida”, “pasto” in spagnolo). Sono stata scritturata, e a quanto pare verrò precettata… *___*

  2. 2 On ottobre 17th, 2008, Romeo said:

    Congratulazioni e benvenuta nella squadra … ci vogliono proprio persone come te … A presto per la prima convocazione 🙂

    Saluti radiosi

  3. 3 On ottobre 20th, 2008, Pietro said:

    Benvenuta Alice, vai che c’è da fare e più siamo e meglio è, brava
    Pietro

  4. 4 On ottobre 22nd, 2008, Elena Zaccheroni said:

    Non entro nel merito del valore nutrizionale dei pasti che vengono somministrati. A giudicare però da quello che ho raccolto in questi anni da figli e amici di figli sulla mera “customer satisfaction” in termini di gusto e appetibilità delle pietanze proposte non mi pare che il risultato fosse eccellente.
    Soprattutto il pesce so che da anni non è molto apprezzato.
    Anche per quel che concerne il giusto impiego delle verdure, provare a proporre piatti con una presentazione più invitante per un bambino?

    Buon lavoro a voi tutti
    Elena Zaccheroni

  5. 5 On ottobre 23rd, 2008, Romeo said:

    Grazie Elena della segnalazione;
    Ti chiederei però di dire una tua impressione personale su quanto hai mangiato tu; anche io mi fidavo dei miei figli ciecamente ma poi ho capito che se dipendeva da loro sarebbe andato bene solo patatine fritte e hamburgher 🙂

    Da allora ho iniziato ad andare io ad assaggiare appena posso e sono a casa e le mie opinioni sono leggermente cambiate … anche in considerazione del costo del pasto che è quello effettivo che costa ….

    Per il pesce ci sono stati diversi problemi anno scorso che poi sono rientrati nel tempo e a fronte di segnalazioni ben circostanziate.

    A titolo di esempio ti riporto cosa ho segnalato alla responsabile del servizio ed al coordinatore del COMEDA su quanto servito venerdì scorso alle elementari:

    Anche se la maestra non mi aveva registrato alla fine mi hanno comunque fatto mangiare ma alla fine le ho perse di vista e non mi sono messo a disturbare per il questionario quindi ti scrivo qui com’è andata:

    Risotto alle carote: ben gradito ed anche diversi bis ma era per me un po’ scotto… magari fai qualche verifica sui tempi di cottura per le elementari;
    Maiale: molto buono e molto gradito;
    Verdura cotta: per me era gradevole ma come è immaginabile solo il 10/20% dei bambini l’hanno mangiata … ci sono margini di crescita 🙂

    Il parmigiano era gradevole anche se abbastanza salato … non ti ho mai chiesto che tipo di forme acquistate o se acquistate del parmigiano già grattugiato…???

    Il pane integrale onestamente non mi è piaciuto e tanti bambini se lo sono portato a casa senza assaggiarlo; su quello c’è un buon margine anche perchè quello non integrale lo ricordo parecchio buono 🙂

    Una nota sulla sala dove i tavoli sono a incastro con 50/60 persone tra bambini e insegnanti; io mi sono messo a capotavola perchè non riuscivamo ad incastrarci io e il bambino che avevo dietro.

    Se andrete a parlare con la Direttrice occorre avviare anche il discorso musica di sottofondo e qualche bel poster per abbellire un pò la sala; perché non inidire un concorso a premi tra le classi per mettergli dei loro disegni? AU vincitori un pranzo premio presso la sala su all’ISSD con un bel menù ed una buona torta …

    Sempre con tono collaborativo come sai, saluto radiosamente

  6. 6 On ottobre 24th, 2008, Elena Zaccheroni said:

    Caro Romeo,
    non mi dispiacerebbe qualche volta andare a mensa con i bambini, ma i miei orari di lavoro me lo impediscono, purtroppo.
    Posso dirti però che conosco però bene mia figlia e non la giudico una bambina particolarmente schizzinosa a tavola. Ultimamente però mi dice che non mangia quasi nulla di quello che le viene proposto e mi dice che l’anno scorso le pietanze erano più appetitose.
    Mi parla di pasta al pomodoro per es che, sempre a quanto lei dice, quest’anno viene sovente sostituita da brodi o zuppe di legumi.
    Ribadisco: va benissimo una dieta bilanciata ed equilibrata ma sono bambini, che diamine!!!

    Contraccambio i saluti radiosi
    Elena

  7. 7 On ottobre 24th, 2008, Romeo said:

    Ciao Elena,
    Se non conoscessimo i nostri figli saremmo veramente degeneri 🙂

    Oggi ero proprio a tavola con lei, Beatrice, Martina e Romina e devo dire che è stata una gran bella esperienza (non ero abituato a stare con tante ragazze chiacchierine 🙂

    Devo dire che il menù era perfetto, Penne alla pizzaiola perfette con cottura a puntino, crocchette di pesce che i bambini hanno letteralmente divorato, patate al forno piacevoli ma che non sono state mangiate tutte e mela squisita che Romina si è portata a casa (“così me la mangio stasera”) mentre alla Martina l’ho sbucciata io e la Bea la mangiava a morsi. Il pane era ottimo anche se in confezione di plastica.

    Secondo me il problema non è solo nel menù però … occorre capire cosa mangiano a merenda perchè altri bambini comunque hanno fatto degli scarti inspiegabili; finchè non impariamo a fidarci della mensa smettendo di preoccuparci del fatto che non mangino e dandogli delle quintalate di spinata a merenda di mezza mattina non ci sarà menù che regge … provare per credere 🙂

    Comunque tutti si sono mangiati il cioccolatino che avevo portato e che la maestra ha distibuito a fine pasto … anche quello forse ha aiutato nel gradimento :-)))

    Saluti radiosi

  8. 8 On ottobre 24th, 2008, Romeo said:

    “Lei” sarebbe tua figlia, cara Elena

    Saluti radiosi

  9. 9 On ottobre 25th, 2008, Pietro said:

    Cari Elena e Romeo, molto bella la discussione, mi permetto di dirvi che oltre al giudizio personale dei nostri figli ci sono anche il giudizio “globale” degli altri bambini che influiscono su quello che viene riportato a casa.
    Nella 5a c classe di mio figlio Luis, abbiamo cominciato circa tre anni fa a far portare un frutto per merenda il mercoledi e abbiamo notato che gli scarti di mezzogiorno si riducevano drasticamente. Oggi che sono in quinta portano la frutta tre giorni alla settimana con ottimi risultati.
    Stessa cosa stanno facendo le maestre nella classe di mio figlio più piccolo seconda c con gli stessi risultati
    Andate a mangiare in mensa con i bimbi prima di giudicare, è l’unica maniera possibile per migliorare le cose
    Pietro

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie