Meldolesi.net

Resoconto Consiglio Comunale del 13/02/2007 – 2^ parte

17th febbraio 2008

Resoconto Consiglio Comunale del 13/02/2007 – 2^ parte

Continuazione di questo articolo.

Punto 5:

Assessore Biserni: per un piano urbanistico attuativo di iniziativa privata di un comparto in via Mazzini: riguarda il comparto centrale e si vota anche una variazione urbanistica. Viene approvata la convenzione.

Ghetti si era gia’espresso a favore affinche’ il comparto possa vedere finalmente la luce, hanno gia’visto la variante quindi esprimeranno voto a favore fermorestando il rispetto di tutte le norme urbanistiche.

Messa ai voti si ottiene l’unanimita’dei presenti.

 

Punto 6 (approvazione regolamento del corpo della Polizia Municipale)

Questo regolamento permettera’l’omogeneizzazione delle funzioni e la condivisione di un progetto che, oltre alla copertura della pianta organica, portera’ad avere una qualita’del servizio elevata. In Commissione se ne e’ comunque parlato.

Bandini: In Commissione e’ solo stato dato un regolamento che poi si discutera’in Consiglio. Il punto e’ stato discusso in comunita’Montana con la presentazione del nuovo comandante, sul discorso generale spiega che il regolamento ha come caratteristiche che elimina alcune parti burocratiche (viene finalmente tolto ai vigili il compito del messo notificatore) ma questo non toglie che comunque i carichi di lavoro siano innumerevoli e questi costringerebbe sempre in ufficio la polizia municipale. La carenza dell’organico su strada e’ notevole. Il Centro Destra richiede di cercare attraverso la Comunita’Montana di far si che in pianta organica ci siano vigili a tempo indeterminato presenti sul territorio che tranquillizzino per la loro presenza. Importante che queste persone si confronti con il cittadino agevolando la comunicazione; l’ex comandante sara’in pianta stabile a Meldola quindi tra i 5 vigili assicurati a Meldola ci sara’un ex comandante che per alcune ore al giorno sara’di pattuglia a tutti gli effetti e altre ore in ufficio per verificare e migliorare le funzioni della Polizia Municipale. Essendo praticamente part-time lui ritiene che il disagio della carenza di vigili forse rimarra’. Sugli autovelox, avendo letto che saranno installati autovelox dalla Provincia, lui chiede che se proprio ci devono essere che siano almeno installati dalla comunita’montana in modo da fare restare i proventi in questo ambito.

Branchetti: Non ha particolari osservazioni e votera’a favore con il suo gruppo. Rivolge la domanda circa la sostituzione del comandante della Polizia Municipale e chiede quale sia la posizione dell’Amministrazione Comunale.

Sindaco: Condivide varie argomentazioni di Bandini, auspica anche lui che il vigile svolga per le strade la sua opera di controllo e nella attuale fase di riorganizzazione questo e’ stato accolto anche dalla Comunita’Montana, oltre alla realizzazione della pianta dell’organico a tempo indeterminato spiega comunque che anche quelli che non lo sono almeno sono con contratto per tutto il 2008. Il nuovo comandante ha un carico di coordinamento notevole che copre i 6 comuni e ho capito che 12 ore settimanali saranno dedicate a Meldola.La posizione ufficiale dei sindaci in merito all’argomento e’ quella di soddisfazione per il raggiungimento di un perfezionamento globale che comunque si auspica nei prossimi mesi.

Messo ai voti: 3 astenuti (Fabbri-Bandini-Ghetti) e tutto il resto dei Consiglieri favorevoli

 

Punto 7: Regolamento per i referendum consuntivo e abrogativo.

Tesei: e’ stato a lungo discusso e si arriva al regolamento proposto stasera, non entrerebbe nel merito dei punti cardine, si parla appunto sia di referendum sia consuntivo che abrogativo. Sia per il referendum di uno e dell’altro tipo comunque l’ultima parola l’ha il Consiglio Comunale.

Ghetti: Sottolinea e ringrazia “La Tua Meldol” per aver portato questo regolamento alla realizzazione. Sull’aspetto giuridico del regolamento Ghetti ritiene presente una grande confusione nel regolamento: all’articolo due lui spiegherebbe meglio che i cittadini stranieri devono comunque aver compiuto il 18^ anno. Il fatto poi che tutti gli immigrati regolari residenti nel nostro Comune da almeno 5 anni possano partecipare al referendum ed il fatto di mandarli tutti nel seggio 1 a votare registrandoli su apposite liste elettorali crea per lui una disparita’.

Tesei spiega che solo per non andare a scombussolare le liste elettorali questi cittadini stranieri vengono considerati in liste elettorali a parte.

Ghetti spiega che a Meldola ci sono 1,003 elettori stranieri di cui circa 750 maggiorenni. Residenti a Meldola da oltre 5 anni circa 150 persone. Questo alza il quorum. Spiega che i referendum fatti sugli 8,000 e rotti comuni raramente hanno raggiunto il 30% degli elettori quindi lo strumento referendario per lui e’ inutile ed e’ triste rendere vana ulteriormente le possibilita’di raggiungere il quorum. Inoltre spiega che consentire referendum abrogativi e consuntivi nel medesimo regolamento e’ un po’ pasticciato. Poi rappresenta che se uno straniero che va a votare perche’ iscritto nella lista e con certificato elettorale ma che magari ha il permesso di soggiorno scaduto sara’difficile da controllare ed evitare usi impropri. Per lui la materia sarebbe compito di pertinenza del legislatore Nazionale. Chiede comunque che la Dott.ssa Grattoni (Segretario Generale del Comune) esprima pubblicamente la liceita’e correttezza anche giuridica di questo regolamento.

La stessa Dott.ssa Grattoni: spiega che questo regolamento non abroga leggi Nazionale ma solo sottopone al Consiglio Comunale la possibilita’di modificare norme locali, spiega che questo referendum si muove solo all’interno dello statuto comunale.

Ghetti ribadisce l’anomalia che i cittadini extracomunitari che non hanno partecipato al voto amministrativo, contribuendo ad eleggere i membri del Consiglio Comunale, possano richiedere l’abrogazione di una norma non e’ piacevole.

Branchetti spiega che e’ contento (con il suo gruppo) di questo regolamento che e’ anche migliore della bozza che il suo gruppo presento’ 8/10 mesi fa. Quando un atto viene realizzato in collaborazione tra tutte le forze politiche la bonta’e validita’dello stesso ne trarra’beneficio. Auspica che questo confronto possa manetenersi nel tempo anche su altri atti deliberati. Sulle osservazioni del Consigliere Ghetti si dispiace invece che lo stesso le esponga solo oggi.

Pantoli: Ringrazia Dott.ssa Grattoni e i gruppi che hanno collaborato nella stesura del regolamento e ritiene che sicuramente il regolamento e’ regolare.

Bandini: Ringrazia anche lui la Lista Civica che con tenacia ha portato avanti la discussione coinvolgendo tutti. Spiega che tutti sono favorevoli al referendum ma e’ sul come applicarlo che anche lui nutre dei dubbi.

Fabbri: E’ sempre stato a favore e lo sara’anche stasera, si ritiene soddisfatto da quanto spiegato dalla Dott.ssa Grattoni.

De Socio: ha qualche dubbio su alcuni passaggi (entro il mese di aprile di ogni anno, ecc.). Rispetto a quanto detto da Ghetti anche lui si ritiene soddisfatto da quanto spiegato dalla Dott.ssa Grattoni.

Ghetti: spiega che il regolamento e’ indispensabile, vuole solo spiegare che secondo lui e’ inefficace, spiega che lui ha avuto il regolamentom solo a fine Gennaio e lui non poteva emendare o fare altre proposte se non in sede di Consiglio Comunale quindi e’ proprio in Consiglio che lui intende parlarne.

Zucchi: ribadisce che non sara’l’esito dei referendum che abroga o promulga nuove norme in quanto comunque la decisione spetta al Consiglio Comunale senza vincoli di sorta quindi vede bene questa possibilita’.

Sindaco: ringrazia per il lavoro svolto, coglie la precisazione circa la maggior eta’dei cittadini stranieri cosi’ come la rimozione del “di ogni anno” suggerito da De Socio e mette ai voti il regolamento con queste due modifiche.

Favorevoli 14 contrari Bandini e Ghetti.

Punto 8: Incentivi ai Dirigenti:

Il Consigliere Bandini rilegge il suo ordine del giorno che in estrema sintesi spiega che ci sono diversi importi per i tre di Dirigenti con fondi pubblici senza rispetto di regole precise mentre non vengono fissati gli obbiettivi assegnati a questi Dirigenti pur avendogli riconosciuti i relativi premi senza analisi di commissioni previste proprio nei regolamenti Comunali.

Branchetti: Si e’ interrogato se questa discussione rientri nell’articolo 24 del regolamento comunale e per questo motivo si astiene dalla discussione di questo punto ed esce dalla sala

Dott.ssa Grattoni: Da inizio 2007 l’Amministrazione ha attivato controlli e analisi sulle corresponsioni ai Dirigenti, sono stati attivati i nuclei di valutazione, in pratica si e’ iniziato a lavorare in conformita’agli strumenti legislativi. Alla fine 2007 i sindacati rivendicano la corresponsione dell’indennita’di risultato per i dipendenti degli anni precedenti e riconosce che fino al 2007 le indennita’di risultato siano state corrisposte in un modo forse non troppo proceduralizzato e non troppo “puntuale” ma che comunque si sono tenuti in conto i rispetti dei bilanci e degli obbiettivi dell’Amministrazione. Per gli anni passati si e’ deciso di riconoscere il minimo degli importi previsti, il 30% ad un unico dipendente perche’ ha compiti particolari e la ricaduta professionale dell’operato di questo individuo all’Istituzione si e’ chiaramente ribaltata con benefici anche sull’Amministrazione Comunale. Ribadisce che comunque probabilmente negli anni precedenti non era stato tutto perfettamente chiaro.

Pantoli: Spiega che a Meldola si e’ fatto ne piu’ e ne meno quanto fatto in tutti gli altri Comuni del comprensorio

Tesei: Invita a votare contro a questo punto la maggioranza, ringrazia la dott.ssa Grattoni e il capogruppo Pantoli spiegando anche che il riconoscimento economico e’ stato fissato e per tutti al minimo. Spiega che essendosi resi conto che qualcosa comunque non funzionava alla perfezione hanno provveduto a nominare il Segretario Generale proprio per risolvere il tutto.

Messo ai voti il bilancio Ghetti e Bandini sono stati favorevoli, Pasini e Fabbri Astenuti ed i restanti dieci consiglieri presenti contrari.

 

Alle ore 00:30 si sono conclusi i lavori

 

Questo articolo è stato pubblicato il domenica, febbraio 17th, 2008 alle 10:26 am ed inserito in Consigli Comunali Meldolesi. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie