Meldolesi.net

La partecipazione

10th gennaio 2008

La partecipazione

Sembra che finalmente anche nel Consiglio Comunale di Meldola inizino ad esprimersi stimoli per una maggiore partecipazione democratica alle Istituzioni della cittadinanza. Questo per bocca di un Consigliere che pur essendo di opposizione ha sicuramente un suo impatto nei presenti del salone.

E’ proprio di questa partecipazione che secondo me si deve iniziare a parlare perche’ sono d’accordo con chi sostiene di essere al governo con il beneplacido della maggioranza dei cittadini che hanno votato a favore del programma presentato (bello sarebbe sapere in quanti lo hanno letto per intero…), ma questo per me non significa che non serva poi un confronto aperto con i propri elettori durante la realizzazione del programma stesso.

Ammetto che io per primo non ho letto tutto il programma elettorale di ogni candidato alle elezioni e forse non riusciro’ a farlo nemmeno alle prossime elezioni se faranno un programma di piu’ di 10 facciate, a me interessa molto di piu’ il confronto diretto, le risposte date, la partecipazione nel senso pieno del termine.

Innanzitutto per essere partecipi occorre conoscere e sapere innanzitutto quando ci si incontra e poi anche se e come si puo’ dire la propria, facciamo qualche esempio:

L’ultimo Consiglio Comunale (28/12/2007) NON e’ stato pubblicizzato sul sito del Comune, l’ordine del giorno NON e’ stato affisso ne nella sala del Consiglio ne nella galleria sotto il Comune ne’ nella piazza come sempre e’ stato fatto e questo mi sembra piuttosto strano visto che si discuteva dell’aspetto piu’ delicato ed importante di un’Amministrazione pubblica: il Bilancio preventivo dell’anno a venire quindi una sorta di priorita’ delle spese motivando come verranno spesi i soldi delle nostre tasse. Va riconosciuto che pero’ almeno qualche articolo nei giornali per cercare di pubblicizzare il Consiglio c’era ed infatti tra noi uditori oltre ai soliti politici, anche qualche lettore di quotidiani o (forse) del nostro blog.

E’ poi stato detto che questo bilancio e’ stato condiviso con varie Associazioni, con i rappresentanti delle frazioni e con altri …

A questo punto facciamo un bell’esempio: gradirei sapere quanti di voi sono stati avvisati pur facendo parte della CNA o del consiglio di Frazione o della Coldiretti?

Figuriamoci poi un cittadino “fuori” come me che non facendo parte delle Associazioni locali (a parte l’AVIS) proprio non viene nemmeno considerato, addirittura nemmeno merita una risposta la mia richiesta via e-mail all’Assessore responsabile per avere una copia del bilancio (andava anche benissimo risposta negativa!!!).

Possibile che ci si debba iscrivere ad un partito per rimanere informati e poter dire la propria oppure abbattere alberi (che poi paga la collettivita’ in risme di carta) per fotocopiarsi quello che qualche consigliere gentilmente mette a disposizione.

Di 14 Consigli Comunali del 2007 quanti ce ne sono stati di aperti (per favore escludiamo quelli “aperti” solo nel titolo)?

Che dire poi dei Consigli comunali con tanti punti all’ordine del giorno che si protraggono ad orari improponibili per un qualsiasi cittadino medio (e penso anche per i consiglieri stessi) che all’indomani deve poi andare a lavorare? Fissare un limite in orario invece che in punti da discutere sarebbe difficile?

Vogliamo parlare delle Commissioni? Quanti dei non politici o membri delle commissioni stesse sapevano le date delle stesse e gli argomenti in discussione? Quanti sanno che ognuno di noi puo’ partecipare a qualsiasi commissione in qualita’ di uditore (senza diritto di parola)?

Il Consiglio Comunale ha votato un ODG circa la predisposizione di una mailing list per informare appunto i cittadini dello svolgersi dei Consigli Comunale e di eventi di interesse dell’Amministrazione. Provate a cercarne notizia nel sito Istituzionale del Comune … per il resto a parte la buona volonta’ della curatrice del sito (che quando e’ in ferie chiaramente non e’ in grado di comunicare) le ultime segnalazioni dei Consigli Comunali non sono proprio arrivate … e pensare che una volta fatta la mailing list potrebbe essere comunicato anche quando ci sono le commissioni e via di seguito tutti gli altri eventi importanti.

Io sono sicuro che tutto quanto si fa sia conforme al regolamento e a norma di legge, ci mancherebbe altro, ma penso che la tanto auspicata partecipazione della cittadinanza richieda uno sforzo in piu’ rispetto a quanto fatto fino ad ora ed a quanto la legge preveda

Che il 2008 sia colmo di stimoli oltreche’ per la nostra classe politica anche per i cittadini … personalmente qualche idea inizio ad averla 🙂

Saluti radiosi e … partecipati

P.s. Ho letto con interesse l’articolo di stamane che prevede 4-5 occasioni “per discutere di argomenti cruciali per il futuro del paese”; speriamo che la discussione non sia una semplice comunicazione … staremo a vedere.

P.s.2 : Dovremo anche discutere della centrale a biomasse tra marzo ed aprile … allora non era vero che non se ne sarebbe fatto nulla ….a’

Questo articolo è stato pubblicato il giovedì, gennaio 10th, 2008 alle 7:23 am ed inserito in Politica apartitica, Riflessioni. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente c'è un commento:

  1. 1 On gennaio 10th, 2008, Elena Zaccheroni said:

    Caro Romeo e cari Meldolesi,
    quello che io mi auguro è che il 2008 sia un anno di piu’ fatti e meno parole.
    Di cose se ne possono dire tante, ma è la realizzazione delle stesse che conta. Dunque, spero che quest’anno sia all’insegna della concretezza.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie