Meldolesi.net

Resoconto Consiglio Comunale del 28/12/2007 – Seconda parte

2nd gennaio 2008

Resoconto Consiglio Comunale del 28/12/2007 – Seconda parte

Punto 9: Convenzione tra IPAB “P. Artusi”ť di Forlimpopoli e l’ISDD per la fornitura di pasti agli anziani ” Proroga.

L’assessore Bellofatto spiega che la proroga e’ richiesta dallo stesso IPAB e fino al 30/06/2008 con l’unica variante che il sabato e la domenica sara’ loro cura e carico ritirare i pasti direttamente alla mensa centralizzata.

Dopo alcuni chiarimenti viene messo ai voti il punto con 13 favorevoli e 2 contrari (Bandini e Ghetti)

 

Punto 10: ASP “Azienda Orfanotrofi Ente Asilo Santarelli Servizio con e per Infanzia e Famiglie”ť – Convenzione tra i 15 Comuni del comprensorio forlivese per la partecipazione in qualita’ di Soci dell’ASP.

Sempre l’Ass.re Bellofatto spiega che si tratta di una fusione in un’unica ASP e che la stessa va in favore degli stessi bambini che ne dovranno fruire.

Pasini pone domande circa l’entita’ di queste fusioni e se questa venga ad incidere sui nostri servizi all’Infanzia del Comune. L’assessore risponde che trattasi di passo meramente burocratico e che non interessa noi particolarmente.

Messo ai voti si ha l’unanimita’ dei 13 presenti.

 

Punto 11: Piano Urbanistico attuativo di iniziativa privata relativo al comparto di espansione produttiva denominato “S. Colombano ” Sud”ť Sub Comparti A1 ed A2 in localita’ S. Colombano ” S.P.4 del Bidente ” Approvazione progetto e schema di convenzione.

Ass.re Biserni spiega che il piano e’ stato affisso nelle bacheche per il tempo necessario per legge e non sono pervenute osservazioni. Con il voto a questo piano si autorizzera’ il Sindaco a sottoscrivere la convenzione con la Societa’ realizzatrice delle opere che verranno garantite con fideiussione bancaria di 1.500.000 euro.

 

Messo ai voti si hanno 11 favorevoli e due astenuti (Branchetti e Pasini).

 

Punto 12 Regolamento per il referendum Comunale Consultivo e abrogativo.

Il Sindaco spiega che prima dell’adozione di questo regolamento si rende necessario modificare l’articolo 9 dello Statuto Comunale nella sezione relativa al numero di firme necessarie sia per proporre referendum abrogativi (soglia di 1/5 degli elettori) che per i referendum propositivi (o consuntivi) che viene fissato a 1/10 degli elettori. (Comunque potete trovare maggiori informazioni circa questo argomento nel blog della nostra lista civica).

Messo ai voti si ha l’unanimita’ dei presenti.

 

 

Punto 13: ODG su moratoria della pena Capitale.

De Socio legge un lungo intervento in cui appunto si prende una posizione decisa in favore di questa moratoria.

Ghetti interviene chiedendo se con il voto si intenda esprimere un auspicio in questo senso oppure si voti semplicemente la brillante azione portata a termine presso la comunita’ europea dal Governo Italiano.

Pasini spiega che la maggior spinta per arrivare a questa moratoria sia stata data dall’Associazione “Nessuno Tocchi Caino”ť ed esprime dubbi sul Segretario di questa Associazione (Sergio D’elia) che, per il tipo di passato non propriamente lindo forse e’ il meno indicato a rappresentare l’Italia in qusto meritorio successo.

Bandini: brevemente spiega che proprio il passato di D’Elia e’ la miglior dimostrazione della bonta’ di questo importante risultato raggiunto

Messo ai voti si ottiene l’unanimita’ dei favorevoli

Questo articolo è stato pubblicato il mercoledì, gennaio 2nd, 2008 alle 8:00 am ed inserito in Consigli Comunali Meldolesi. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente c'è un commento:

  1. 1 On gennaio 9th, 2008, arnaldocuccu@alice.it said:

    DEDICATA ALLA MADONNA DEL POPOLO VENERATA A MELDOLA. è una poesia che è anche una preghiera. Dedico la lettura di questa mia creazione a voi tutti con la speranza che ella ci possa aiutare in ogni attimo della nostra vita.

    A LA MADONNA DEL POPOLO

    Luce meravigliosa nell’alba e
    dentro l’anima nostra.
    Noi siamo qui a pregarti, onde
    poter ottenere una risposta

    ai nostri molti perchè
    che ci siamo posti. Tu ci proteggi
    poichè lAltissimo Padre volle che
    Tu fosti madre del Cristo, Tuo figlio.

    Candidissimo giglio, morto
    per poter salvare gli uomini
    dai peccati e cancellare
    i loro errori manifestatisi nel tempo.

    Madre del Popolo Tu ci doni i frutti
    della terra e del mare. E noi siamo qui
    a pregare perchè Ti vogliamo ringraziare.
    Beati coloro che a Te si rivolgono

    per domandare grazie e ce le concedi.
    Soccorritrice del popolo meldolese.
    Madre del popolo Tu conosci
    quale sia la via per condurci alla salvezza.

    Come desidera il Cristo Salvatore.
    L’Onnisciente. Madre del popolo aiutaci.
    In modo prticolare coloro che attendono
    la guarigione in un letto d’ospedale

    o nella propria abitazione. Beati coloro
    che hanno pianto: saranno consolati
    come è scritto nelle beatitudini. Donaci
    la forza della rassegnazione se, talvolta,

    a noi pare d’essere soli e sfiduciati.
    Dimenticati. Beati coloro che T’invocano
    e Tu sei loro accanto. S’eleverà su,
    per l’alto cielo, un canto: sei nostra Madre.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie