Meldolesi.net

Cosa mi ha aiutato in questi anni …. sarò migliorato?

5th dicembre 2007

Cosa mi ha aiutato in questi anni …. sarò migliorato?

inserito in Riflessioni |

Dopo la mia famiglia che sicuramente ha la fetta maggiore, riporto qui una storiella che mi ha notevolmente aiutato nei miei anni da quando (correva l’anno 1999) un amico me la sottopose…

La riporto in una delle tante versioni che oramai si trovano ovunque in rete … magari puo’ aiutare anche te:

 

C’era una volta un ragazzo che aveva un pessimo carattere. Suo padre un giorno gli diede un sacchetto pieno di chiodi e gli disse che ogni volta che si fosse arrabbiato durante la giornata avrebbe dovuto conficcarne uno nella staccionata del cortile. Il primo giorno il ragazzo conficco’ ben trentasette chiodi nella staccionata. Giorno dopo giorno il numero dei chiodi comincio’ gradualmente a diminuire, fino a quando arrivo’ il momento che, il ragazzo non s’arrabbio’ per niente. Cosi’ si presento’ tutto soddisfatto davanti al padre e gli racconto’ che finalmente quel giorno non aveva usato neanche un chiodo. Il padre suggeri’ al figlio, che il passo seguente sarebbe stato quello di togliere un chiodo per ogni giorno trascorso senza arrabbiarsi. Passo’ molto tempo ma alla fine il ragazzo riusci’ a togliere tutti i chiodi che aveva conficcato nella staccionata. Quindi il padre del ragazzo prendendolo per mano lo porto’ di fronte alla staccionata e gli disse: “Hai fatto bene figliolo, ma guarda quanti buchi che sono rimasti su questa trave, adesso non potra’ mai piu’ tornare come prima. Quando tu perdi il controllo e dici le cose con rabbia, esse lasciano dei segni proprio come questi. E’ come ferire qualcuno con un coltello, rigirarlo nella piaga e dopo non importa quante volte chiederai scusa, la cicatrice non si togliera’ piu’. Una ferita fisica puo’ guarire completamente senza lasciare traccia, quella verbale invece ti segna molto profondamente portando la tristezza nel cuore. Ricordati che ci vuole un attimo per dire una cosa cattiva ad una persona, ma una volta detta non e’ piu’ possibile cancellarla, anche se non si pensava veramente ed era solo la rabbia di un momento, quelle parole segneranno il suo cuore di tristezza per sempre

Ogni volta che sto per incavolarmi veramente ci penso … ma devo ammettere che purtroppo ogni tanto qualche chiodo lo pianto ancora!!!

Saluti radiosi

Questo articolo è stato pubblicato il mercoledì, dicembre 5th, 2007 alle 10:48 pm ed inserito in Riflessioni. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente c'è un commento:

  1. 1 On dicembre 14th, 2007, Elena Zaccheroni said:

    In tempo d’Avvento questi propositi di bontà sono molto indicati. A dire il vero, sarebbe bello poterli praticare tutto l’anno ma questo atteggiamento sovente si rivela utopistico.
    Personalmente, fatico molto a sopportare l’ingiustizia, la disonestà, l’inganno e in determinati frangenti non riesco proprio a non arrabbiarmi.
    Di indole, io sono per il “vivi e lascia vivere”,
    ma mi sono presto resa conto che non tutti purtroppo lasciano vivere in pace il proprio prossimo ed è questa la ragione della diffusa conflittualità che caratterizza la nostra società a partire dai giovanissimi (v. bullismo)fino alle persone adulte.
    E qui si aprirebbe un discorso lungo ed articolato che magari in futuro si puo’ anche affrontare.
    Un’ultima considerazione: noto che il blog ultimamente langue un po’, ma tu, caro Romeo, persevera nel grandissimo servizio che stai facendo per tutta la comunità meldolese. Grazie di cuore.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie