Meldolesi.net

Resoconto Consiglio Comunale del 28/11/07 – 1^ parte

3rd dicembre 2007

Resoconto Consiglio Comunale del 28/11/07 – 1^ parte

Parto con le immancabili premesse che, prima di partire con eventuali critiche, invito a leggere e fare tue. A partecipare ai lavori del Consiglio eravamo in 4/5 … non c’e’ che dire, rispetto alla volta precedente sono stati fatti passi avanti 🙂

 

Alle 20:58 entra il Sindaco in sala … l’inizio era previsto alle 20:30 ma bisogna avere pazienza …. una volta tanto che io ero puntuale ….

Assenti: Drudi, Morelli, Fabbri, Pasini (arrivato alle 22:30).

Ghetti interviene chiedendo 1 minuto di silenzio per il Carabiniere morto in Afghanistan per il quale viene poi ringraziato al termine del minuto stesso.

Ghetti inoltra interpellanza per i pozzetti di raccolta acqua piovana ostruiti a Rico’-Gualdo. Chiede di far chiarezza e dare risposte ai cittadini per tempistica certa sull’argomento.

I Consiglieri Bandini e Ghetti chiedono se l’ufficio tributi e’ in grado di dare risposte ai cittadini in merito a problemi circa la tassa dei rifiuti specificando che proprio Ghetti ha avuto esperienza diretta con un confronto con la Dirigente del servizio proprio la mattina stessa; la Dirigente sembra abbia spiegato a lui che essedno la tassa in questione gestita da HERA, l’ufficio non si occupa piu’ di questa tassa. Non vuole farne una questione personale, vuol solo sapere se ci si puo’ recare in quell’ufficio a chiedere delucidazioni o chiarimenti. Il Sindaco comunica che rispondera’ per iscritto dopo essersi informato.

Bandini: Interpellanza verbale sollecitata da alcuni cittadini: La porta di ingresso nuova del cimitero lato Fratta e’ sempre chiusa, chiede il perche’ di una tale scelta. Continua poi nel chiedere chiarimenti sul fatto che in via Fornaci ci sono due Vasche presso la stazione millepiedi che sono piene di acqua che potrebbero essere ricettacolo di zanzara tigre e ne chiede le motivazioni e se siano assicurate le sicurezze. Spiega che su un articolo di stamane erroneamente e’ stato riportato che qualcuno ha chiesto le dimissioni di un assessore, trattasi di errore giornalistico e nessuno del suo gruppo ha mai avanzato questa richiesta

Branchetti: sull’argomento dei costi della politica in pratica chiede di fare attenzione nel taglio indiscriminato per non stravolgere il funzionamento delle istituzioni stesse (misure peraltro previste nella finanziaria Nazionale…). In ambito locale chiede, a seguito di diverse sollecitazioni, un rendiconto di quanto si spenda per Sindaco, Consiglieri Comunali, Presidente ISSD, Consiglieri di Amministrazione dell’ISSD, tecnici e professionisti per incaricati esterni, per gli anni 2004/2005/2006 e richiede risposta scritta.

Affronta poi un discorso avanzato al suo gruppo circa lo sperperio di luci nel periodo natalizio; legge una proposta di un cittadino per quanto riguarda il dotarsi di lampade a basso consumo e limitare i festoni luminosi dando esempio di sobrieta’ prprio come Amministrazione (per questo invito Bandini si dissocia perche’ e’ per lui importante che il Natale sia degnamente e luminosamente rappresentato)

 

Branchetti entra poi nella discussione sull’ISSD lamentando l’insoddisfazione circa la risposta avuta ad una precedente interrogazione scritta. Sembra che continuino ad operare assistenti privi di attestato di idoneita’, un cittadino sta addirittura valutando un interessamento dei NAS proprio per verificare la correttezza e la titolarita’ degli assistenti, Branchetti invece ritiene non si debba arrivare a tanto. Chiede pertanto se gli operatori sono tutti regolarmente formati e muniti di attestato e chiede che i suoi dubbi vengano risolti quanto prima. L’Assessore ai Servizi Sociali promette che fara’ sapere.

Branchetti riconosce i notevoli passi avanti in termini di tempo per la risposta ai quesiti ed alle interpellanze, evidenziando che, comunque, l’Assessore secondo lui dovrebbe sapere sempre come funzionino i servizi che lui rappresenta.

Partiamo con l’ODG proprio dal punto 1 COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE

Il Sindaco rende pubbliche le prossime date e scadenze per i Consigli di Dicembre: 13/12/07 regolamento per il referendum; Consiglio Comunale aperto il 22/12/07 ore 11:00 ed un Consiglio il 28/12/07 in cui verra’ presentato il bilancio preventivo 2008.

Legge la bella lettera inviata all’Istituto storico della Resistenza dal gruppo Consigliare Insieme per Meldola che a titolo personale ha versato 204 euro.

 

Si pass poi al punto 2: APPROVAZIONE VERBALI SEDUTE PRECEDENTI (15/10/07 E 30/10/07) che vengono approvati senza discussione ulteriore.

Continua in un altro articolo

Questo articolo è stato pubblicato il lunedì, dicembre 3rd, 2007 alle 7:28 pm ed inserito in Consigli Comunali Meldolesi. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 3 commenti:

  1. 1 On dicembre 4th, 2007, Stefano Bandini said:

    Certamente Romeo, il Natale deve essere rappresentato degnamente e luminosamente.

    Succede cosଠnelle chiese, con velluti, luci e fiori. Succede cosଠnelle nostre case, con presepi ed alberi natalizi. Succede cosଠnelle vie principali delle città , con luminarie ed addobbi. Il tutto da secoli, lustri ed anni.

    Invitare l’amministrazione di centro sinistra ad un esempio di sobrietà , per quel che riguarda le luminarie, mi sembra retorico.
    Negli ultimi anni le luci sono sempre state fioche.
    Cio’ non è esempio di sobrietà .
    Rappresenta, e si fa metafora di mestizia e tristezza, chi ci governa.

    A proposito di luci.

    Romeo, tu che certamente hai piu’ titoli di me (non ci vuole molto in questo caso), ti invito a sollecitare don Mauro ad un ritorno all’uso in chiesa della tradizionale candela di cera. Certo non per un risparmio energetico, l’ultimo dei miei pensieri, ma trattasi di una scelta prima spirituale e poi estetica.
    è un problema percepito anche dal piu’ svogliato dei praticanti.

    Sul tema ne scrive Edoardo Nesi in “Per sempre”, il suo ultimo romanzo:

    “La candela di cera, una di quelle che mettevano prima, che facevano un buon odore e ci si poteva incantare a guardare la fiammella e la cera che colava a gocce. Mi sembrava una cosa antica e bella, e certo molto piu’ vicina all’idea di rappresentare una preghiera rispetto ad un aggeggio di plastica con le lucine elettriche e le levette.
    Piu’ degna di risposta da parte di Dio”.

    Non ho letto il romanzo di Nesi. Mi affido alla citazione di Camillo Langone, uno dei miei giornalisti di riferimento.

    Buon Natale e buon Santo Stefano

    Stefano Bandini

  2. 2 On dicembre 4th, 2007, Romeo said:

    Grazie per gli auguri che contraccambio di cuore.

    Abbiamo due idee diverse del Natale ma non per questo non ci rispettiamo a vicenda. Non so se nessuno ha mai fatto il conto di quanto petrolio si deve bruciare per tenerci accese le luci di Natale e sono convinto che se ci dicessero che quel petrolio ci permetterebbe di abbassare il costo della benzina molti rivedrebbero le loro idee (ma non tutti sicuramente); altri li convinceremmo dando un numero preciso ai bambini che si possono salvare dalla guerra per procurarselo o dalla malattia che bruciarlo provoca.

    Siamo sempre portati a pensare che noi non possiamo fare nulla per questi aspetti ed invece per me non è cosà¬, ognuno di noi puo’ fare … e tanto!!!

    Da quando ho i figli sono riuscito ad interrompere l’usanza dei regali di Natale che invece prima si consumava ogni anno per nipoti e famigliari tutti, quest’anno vedro’ se riesco ad arrivare a quanto auspicava il signore che ha convinto Francesco a portare l’argomento in Consiglio Comunale (non mettere lucine varie sul giardino)e illuminare meglio il mio interno.

    Argomento candele penso che non sarà cosଠsemplice ma se magari ci offriamo noi ad andare a pulire il pavimento della chiesa dalla cera magari potrebbe cedere anche Don Mauro :-))

    Penso comunque che incantarsi sulla candela nella fase di preghiera rappresenti un po’ il soffermarsi sul dito che indica la luna, non conosco Nesi e non posso comunque spingermi oltre.

    Grazie per essere praticamente uno degli unici che ha commentato le discussioni sul resoconto dei Consigli Comunali … iniziavo a pensare che nessuno le leggesse :-)))

    Saluti radiosi

  3. 3 On dicembre 5th, 2007, anam1967 said:

    A ROMEO
    Non è vero che nessuno legge i tuoi resoconti…
    Io come “leggi”, leggo e apprezzo molto i tuoi tentativi di smuovere i neuroni altrui, miei compresi.
    Salut!

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie