Meldolesi.net

Mercato Artusiano del prodotto tipico a Forlimpopoli

20th novembre 2007

Mercato Artusiano del prodotto tipico a Forlimpopoli

Ricevo e volentieri estendo a voi tutti perche’ orientato alla valorizzazione dei prodotti tipici ed anche locali ma non solo … mi piace l’invito finale, chissa’ se qualche “Comune limitrofo” rispondera’?
L’evento si terra’ nei giorni 8 e 9 dicembre 2007 nel centro storico di Forlimpopoli dove sara’ possibile gustare ed acquistare i prodotti alimentari migliori provenienti da varie zone italiane, con un’attenzione particolare a quelli provenienti da zone tutelate o da colture biologiche o biodinamiche ma anche quelli che sono frutto di esperienze particolari di collaborazione sociale, dove il rispetto per la Natura si coniuga con quello per l’uomo.

Di tutto questo si parlera’ nel convegno:
L’evento si terra’ nei giorni 8 e 9 dicembre 2007 nel centro storico di Forlimpopoli dove sara’ possibile gustare ed acquistare i prodotti alimentari migliori provenienti da varie zone italiane, con un’attenzione particolare a quelli provenienti da zone tutelate o da colture biologiche o biodinamiche ma anche quelli che sono frutto di esperienze particolari di collaborazione sociale, dove il rispetto per la Natura si coniuga con quello per l’uomo.
Di tutto questo si parlera’ nel convegno:

“UN AMBIENTE DI QUALITa’PER UN PRODOTTO DI QUALITA'”

che si terra’ domenica 9 dicembre 2007.

L’iniziativa fa parte della manifestazione “L’albero dei desideri” voluta dal “Comitato per la Valorizzazione del Centro Storico di Forlimpopoli”, che riunisce commercianti e cittadini.

Tale iniziativa e’ nata per supportare i progetti di “Bambini del mondo” gia’ da anni realizzata dall’Amministrazione Comunale e dalle varie Associazioni di volontariato. Si e’ voluto quest’anno dare una svolta rispetto alle edizioni passate e sostituire, almeno in parte, i tradizionali mercatini e la presenza degli hobbisti (che tra l’altro danno problemi in quanto la Regione Emilia Romagna non ha legiferato in materia), seguendo la vocazione “Artusiana” di Forlimpopoli con l’idea di una mostra-mercato legata al prodotto tipico, meglio se proveniente da zone protette; era naturale quindi parlare di cibo, di biologico, di filiera corta, nella citta’ Artusiana e quest’anno il progetto e’ finalmente partito. Molte sono le ragioni di questa iniziativa:

  • Il binomio Natale-Tavola e’ per noi italiani indivisibile: quindi questo e’ il momento giusto per proporre i sapori e i prodotti migliori in un mercato dove sia possibile assaggiare e acquistare cio’ che serve per rendere speciale il pranzo natalizio.
  • Il momento congiunturale, economicamente parlando, portera’ sicuramente ad una scelta oculata del regalo natalizio. Cosa c’e’ di meglio che proporre un mercato dove poter acquistare un regalo “buono, tipico e utile” che sara’ sicuramente gradito?
  • Forlimpopoli, con l’apertura di Casa Artusi, e’ il luogo naturale di elezione per questa mostra-mercato, dove valorizzare le filiere tipiche del territorio romagnolo ed italiano.
  • Promuovere un convegno, dove si ponga l’accento sulla Tutela ambientale come valorizzazione di un prodotto agricolo di qualita’, di uno stile di vita diverso e migliore, scoprendo l’economicita’ del prodotto locale e’ stato susseguente per chi come noi crede profondamente in questo concetto.

La situazione di Forlimpopoli e’ , in questo contesto, ideale per i seguenti motivi:

  • La citta’ si e’ gia’ dotata di una opportuna strutturazione delle reti ecologiche, gia’ approvata nel PSC (per dettagli operativi si rimanda all’adozione del RUE)
  • La presenza di Casa Artusi e’ anima e motore di ogni iniziativa legata al cibo.
  • I comuni limitrofi sono altrettanto sensibili a tali tematiche, tanto che hanno avviato una serie di iniziative pilota, come quella del Prodotto Biologico a Km 0 per le mense scolastiche.
  • Le nuove Terme di Fratta sono specializzate nella cura del benessere psico-fisico della persona e sono un ottimo volano turistico.
  • La presenza di ecosistemi di pregio, come Scardavilla, I Meandri del Ronco, Monte Velbe-Fiordinano e soprattutto il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, sono un input notevole alla conservazione e valorizzazione del territorio.

La posizione baricentrica di Forlimpopoli fra il mare e le vallate appenniniche ne fanno il luogo di elezione per questa iniziativa. La sua Amministrazione da tempo si sforza di valorizzare queste esperienze e realizza tutta una serie di eventi, con la collaborazione delle varie Associazioni di volontariato operanti in zona, che rendono la citta’ particolarmente vivibile e vicina ai cittadini.

Non ultimo, va sottolineata la decisione con cui l’Amministrazione di Forlimpopoli ha perseguito, voluto e realizzato con successo la raccolta differenziata dei rifiuti domestici, proprio per avviare quel cambiamento di stile di vita oggi tanto necessario.

Queste sono le fondamenta su cui il Comitato per la Valorizzazione del Centro Storico ha voluto costruire la sua iniziativa: animare il Centro Storico, richiamare l’attenzione del pubblico-consumatore sulla necessita’ di cambiare stile di vita e di consumo alimentare facendo proprio il motto di Pellegrino Artusi: ” Prendi il cibo con misura dai due Regni di Natura “”..”Prodotto vicino a te e coltivato rispettando la Natura” aggiungiamo noi del Comitato, che desideremmo Forlimpopoli proporsi come primo comune del Biobenessere e come centro di aggregazione dei comuni limitrofi per sostenere le ” qualita’ della vita “e promuovere culture e stili di vita ecosostenibili.

Lavoreremo con impegno in tal senso.

Il Presidente Paola Centofanti

Questo articolo è stato pubblicato il martedì, novembre 20th, 2007 alle 6:24 pm ed inserito in Eventi culturali, Famiglie & bambini, Suggerimenti cittadini. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie