Meldolesi.net

i giapponesi fanno compere in romagna

17th novembre 2007

i giapponesi fanno compere in romagna

inserito in IRST Meldola, Riflessioni, Salute |

ringrazio in primis romeo, fucina di idee, che mi permette di postare su questo blog. sono meldolese acquisito (vengo da forli), condivido con romeo la partecipazione al GAS ingasati e naturalmente la voglia di partecipare attivamente a un cambiamento della politica cittadina. se romeo vorra’ in seguito continuero’ a postare, d’altra parte ho promesso di fare il buono e il bravo. devo ammettere che sono molto bastian contrario. se volete ho anche un blog personale ( in cui mi controllo meno:-))con lo pseudonimo di parvatim.

cosa hanno i giapponesi piu’ di noi? pragmatismo. e una logica sociale in cui viene premiato il lavoro, la capacita’ e la serieta’. come sapete, queste sono qualita’ che in italia non vengono premiate, ma ostacolate. invece cosa abbiamo noi piu’ di loro? l’intuito, il colpo di genio. gia’ tiziano terzani nel suo libro “in asi” (clikka qui) dei giapponesi diceva: sono come foche ammaestrate. se sentite degli orchestrali nipponici suonare, sono tutti uguali… nessuno (o pochi ) si distinguono dalla massa. ma forse hanno un altro dono in piu’ di noi: l’umilta’, e quando vedono un colpo di genio, invece di metterlo in un cassetto ed ostacolarlo, lo premiano.

tutto questo pistolotto per introdurre una storia un po’ triste di ennesima fuga di cervelli. il dott buzzi di ravenna (e romagnolo purosangue) ha trovato gia’ da anni una cura per il cancro (una tossina difterica che inibisce lo sviluppo di alcuni tumori), che lui stesso ha provato su decine di pazienti con successo. ha bussato a roma al ministero, che ha messo in naftalina la scoperta. ma…

… a un certo punto arrivano i giapponesi che in pochi mesi danno l’ok alla sperimentazione con buona pace degli imbalsamati politici italioti.

Immagine anteprima YouTube

la cosa piu’ triste (e vera) la dice pero’ il dott buzzi quando gli chiedono come mai in italia lo hanno snobbato… ( guardatevi il video) :”prima di tutto perche’ la medicina va per mode, e questa mia scoperta non e’ di moda ( o non fa aumentare i fatturati di big pharma?)[…] e poi perche’ le novita’ vengono valutate piu’ per la cornice che per il contenuto, e la mia idea non ha cornice. cos’e’ la cornice? un grande istituto, grandi nomi, grandi collaboratori, grandi finanziamenti…” ogni riferimento all’IRST e’ ( ovviamente) puramente casuale, ma forse a qualcuno staranno ronzando le orecchie.

Questo articolo è stato pubblicato il sabato, novembre 17th, 2007 alle 12:57 pm ed inserito in IRST Meldola, Riflessioni, Salute. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 2 commenti:

  1. 1 On novembre 17th, 2007, Romeo said:

    Caro Matteo …
    la tua competenza serve sicuramente e ti ringrazio di aver accettato di scrivere e metterti al servizio della tua città (anche se acquisita). Vedo che vuoi restare in incognito e non svelare la tua professione ma posso tranquillizzare che ha tutti i titoli necessari per parlare di medicine!

    Io non mi sento troppo buono e bravo e quando ho qualcosa da dire e sono certo di essere nella ragione perchà è un argomento che ho seguito e conosco … difficilmente mi fermo.
    Quà non dobbiamo essere buoni e bravi …. vai tranquillo, di cosa pensi e apriamo i confronti proprio come hai appena fatto.

    Devo dire che del dott. Buzzi avevo già sentito parlare; sono d’accordo con te e con lui … la moda del momento è una bella sfilza di ultra-costosi farmaci e proprio il buon senso e le cose che costano poco in Italia non possono decollare (vedasi anche il caso Di Bella che a suo tempo era venuto fuori, il siero di Bonifacio e tanti altri…). E poi ce lo vedi l’IRST con tutto quel po po’ di strumentazione, ricercatori, attrezzature, ecc. telefonare ai Giapponesi per chiedere di parlare con il Dott. Buzzi ????

    Penso che questa segnalazione dovremo ricordarcela e magari restare aggiornati e sono certo che tu ci aiuterai.

    Adesso avanti … continuiamo l’avventura ed iniziamo a spingere insieme. Tu che leggi hai voglia di aiutarci a spingere la carriola (l’ho fatto tutt’oggi …) per lasciare qualcosa i concreto ai nostri figli che non siano solo ospedali e parcheggi???

    Se hai voglia fatti sentire e proponiti per dire la tua … senza tanti peli nella lingua e mettendo al servizio della causa le tue capacità!!!
    Puoi anche essere di un opinione diversa, dovrai accettare il confronto cosà come faremo noi.

    Rigrazie Matteo e … benvenuto nella squadra.

    Saluti radiosi

  2. 2 On novembre 18th, 2007, matteo said:

    gentilissimo romeo riassumo con una semplice domanda il concetto del post. se scoprissero che( ad esempio) il tarassaco ( che cresce sterminato nei nostri campi, gratis) è un potentissimo antitumorale, che succederebbe nella nostra società? mettiamo che annuncino la scoperta. e poi? l’industria tutta del farmaco scomparirebbe ( macchinari, case farmaceutiche, ma anche dottori, etc…) e NON AUMENTEREBBE IL PIL.
    cosa interessa veramente a chi ci governa: aumentare il pil o scoprire la verità?
    ciao

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie