Meldolesi.net

La nostra terra è inquinata, che facciamo?

27th ottobre 2007

La nostra terra è inquinata, che facciamo?

… le misurazioni degli ossidi di azoto mostrano due aree ad alta concentrazione di inquinamento in Europa: il bacino della Ruhr e la Pianura Padana …

La mia posizione sull’inceneritore ho avuto modo di spiegarla a piu’ riprese; a parte tutto ho il serio problema di pensare a cosa diro’ ai miei figli quando mi chiederanno come mai che gli ho lasciato un mondo cosi’ inquinato. L’anidride carbonica aumenta inesorabilmente; un Ministro, peraltro nemmeno medico bensi’ filosofo …., si scaglia contro 410 medici che per il significato piu’ alto del loro lavoro (prevenire malattie) cercano di sensibilizzare le Amministrazioni dell’Emilia Romagna ai rischi che ha in se l’incenerimento dei rifiuti. Vistolo messo alle strette allora arriva il provvidenziale Direttore dell’IRST (si, proprio il nostro IRST, anche Meldola e’ diventata importante) a dare il suo appoggio al Ministro ed attaccando su tutti i fronti i 410 medici evidentemente ed assolutamente folli …compreso evidentemente anche il dott. Tomatis (ultimo in ordine di tempo ad aver sottoscritto di fronte al Consiglio Comunale di Forli’ questo appello).

Vengo poi a sapere che questo stoico Direttore dell’IRST si candida nelle file del PD quindi spostera’ probabilmente a breve la sua presenza dai laboratori alle aule parlamentari mentre i 410 medici sono e restano medici sul campo, con i loro pazienti nei loro ambulatori nella tanto martoriata pianura padana di cui, rammento, anche noi facciamo parte!!!

Io onestamente ragiono con la mia testa prima che con quella dell’esperto di turno e a scanso di equivoci ho concordato con il Clan-destino di iniziare l’anno nuovo con una bella giornata di digiuno … almeno partira’di qui a raccontare ai miei figli questo strano mondo che gli lasceremo.

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma ma … in che cosa?

Saluti radiosi

Questo articolo è stato pubblicato il sabato, ottobre 27th, 2007 alle 12:00 pm ed inserito in Incenerimento, Riflessioni, Salute, Territorio Meldolese. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 5 commenti:

  1. 1 On ottobre 28th, 2007, matteo said:

    a parte che fare il digiuno il primo dell’anno dopo aver fatto bagordi il 31 è troppo facile ( scherzo,ovvio:-))))))))), ma qualcuno ha dei dubbi che dietro agli inceneritori ci siano i soliti interessi economici?
    uno pseudoministro ha l’obbligo di difendere la classe economica che lo sorregge, con buona pace dei cittadini, ergo bersanetor deve difendere la cricca degli inceneritori. poi manca il solito scinziato (sic) che in cambio di una bella vacanza in parlamento appoggia il dipendente-ministro-folle.
    e qui il cerchio si chiude.
    sta al cittadino cosciente mettere insieme la massa critica per fermare queste sciocchezze che sono dettate solo da cupidigia e stoltezza. due cose che vedo molto in abbondanza in giro

  2. 2 On novembre 2nd, 2007, Romeo said:

    Non ci avevo proprio pensato … ma hai ragione Matteo, mi va proprio grassa … vorrà dire che gli aggiungero’ un altro giorno 🙂
    Intanto al buon Ministro regalo il monito francese … la ci sono altri cittadini ed anche altri politici!!!
    http://www.blogeko.info/index.php/2007/10/19/inceneritori_ordini_dei_medici_moratoria

  3. 3 On novembre 6th, 2007, arnaldo said:

    Carissimi amici Romeo e gentilissima signora Barbara,
    buona sera. Ho letto quanto è stato scritto da voi riguardante il favore di poter vedere dove è situato il loculo di mio fratello Arnaldo. Posso dirvi che rivolgendovi presso gli uffici del cimitero, i competenti impiegati potranno dirvi esattamente la posizione nella quale lo troverete. Io, qui a Cagliari, non ricordavo il loculo di mio padre, qui a Cagliari, li ho trovati gentilissimi e mi hanno consegnato la piantina ed il numero della fila nella quale l’avrei trovato. E cosà ho fatto. Fatemi la gentilezza se poi non vi è proprio possibile vi ringrazio ugualmente e vi saluto. Io sono nato il 17 maggio 1935 ed ho il suo stesso nome. Quindi penso che mio fratello sia del 1934. E non aveva neppure un anno quando è deceduto. cordialmente.

  4. 4 On novembre 28th, 2007, fabrizio said:

    Carissimi il nostro pianeta è inquinatobenissimo allora cosa facciamo?
    Pannelli fotovoltaici denominati “SPECCHI” sono brutti e provocano disorientamento al flusso migratorio dei volatili.
    EOLICO tutte queste eliche sono bruttissime,falso se allineate come si deve sono veramente belle ed efficaci pero’ non piacciono.
    CENTRALI A BIOMASSE, no quelle no, dietro ci sono solo interessi quindi niente, forse dove hanno riconvertito(russi,finaleemilia ecc.)i cittadini non pagheranno piu’l’ici e imposte comunali fino a quando campano.
    CENTRALI IDRICHE assolutamente no, nel 2008 non possiamo tornare al paleolitico con i mulini ad acqua.
    Allora cosa vogliamo dire ai figli,ai suoi, mi scusi se me li presenta so io cosa dirgli, che forse è meglio che ci facciamo tutti un esame di coscienza e dobbiamo ammetere che non possiamo piu’fare a meno dell’energia alternativa da fonti rinnovabili,
    FORSE NON VOLETE CAPIRE CHE SE ENTRO IL 2012 NON CONTRIBUIAMO ALL’ABBATTIMENTO DEL CO2 E ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE,QUINDI NON RISPETTIAMO IL PROTOCOLLO DI KIOTO HABBIAMO LA BELLEZZA DI 245€ A TESTA PER OGNI ITALIANO?
    Pensiamoci visto che di soldi ne buttiamo via e ce ne rubano abbastanza,anzi svegliamoci e incominciamo ad obbligare le istituzioni a usare energie rinnovabili almeno sugli immobili comunali, quindi NOSTRI, facciamo qualcosa.
    Un saluto da un cittadino meldolese deluso di chi crede ancora alle magie.

  5. 5 On novembre 28th, 2007, fabrizio said:

    Carissimi il nostro pianeta è inquinatobenissimo allora cosa facciamo?
    Pannelli fotovoltaici denominati “SPECCHI” sono brutti e provocano disorientamento al flusso migratorio dei volatili.
    EOLICO tutte queste eliche sono bruttissime,falso se allineate come si deve sono veramente belle ed efficaci pero’ non piacciono.
    CENTRALI A BIOMASSE, no quelle no, dietro ci sono solo interessi quindi niente, forse dove hanno riconvertito(russi,finaleemilia ecc.)i cittadini non pagheranno piu’l’ici e imposte comunali fino a quando campano.
    CENTRALI IDRICHE assolutamente no, nel 2008 non possiamo tornare al paleolitico con i mulini ad acqua.
    Allora cosa vogliamo dire ai figli,ai suoi, mi scusi se me li presenta so io cosa dirgli, che forse è meglio che ci facciamo tutti un esame di coscienza e dobbiamo ammetere che non possiamo piu’fare a meno dell’energia alternativa da fonti rinnovabili,
    FORSE NON VOLETE CAPIRE CHE SE ENTRO IL 2012 NON CONTRIBUIAMO ALL’ABBATTIMENTO DEL CO2 E ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE,QUINDI NON RISPETTIAMO IL PROTOCOLLO DI KIOTO HABBIAMO LA BELLEZZA DI 245€ DI MULTA A TESTA PER OGNI ITALIANO?
    Pensiamoci visto che di soldi ne buttiamo via e ce ne rubano abbastanza,anzi svegliamoci e incominciamo ad obbligare le istituzioni a usare energie rinnovabili almeno sugli immobili comunali, quindi NOSTRI, facciamo qualcosa.
    Un saluto da un cittadino meldolese deluso di chi crede ancora alle magie.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie