Meldolesi.net

Prima elementare: 22 bambini di cui 12 “extracomunitari”

20th settembre 2007

Prima elementare: 22 bambini di cui 12 “extracomunitari”

Nella prima elementare sezione C della De Amicis di Meldola su 22 bambini 12 sono “extracomunitari”.
Potrebbe cominciare in questo modo un odioso commento razzistico. E non ce ne stupiremmo.
Ebbene mia figlia Diletta prima C della scuola elementare De Amicis ha dodici simpatici compagni “extracomunitari”.
Mia moglie ed io abbiamo iscritto Diletta deliberatamente in prima C, classe a tempo pieno, non costretti da impegni di lavoro (mia moglie e’ una insegnate e io ho un lavoro per il quale posso gestirmi il tempo).
Abbiamo scelto la classe migliore cioe’ quella che secondo noi consentira’ a nostra figlia le migliori opportunita’ sia per la qualita’ delle insegnati che per i bambini con cui crescera’.
Mia moglie ed io non siamo piu’ “bravi” di altri ma abbiamo una fortuna, condividiamo una visione del mondo che affida alla responsabilita’ dell’uomo le possibilita’ del miglioramento sociale.
In un mondo internazionalmente comunicante, queste responsabilita’ si accrescono soprattutto perche’ e’ forte la tentazione a ricadere nei metodi che portano alle soluzioni meno soddisfacenti.
Mia figlia gioca con un bambino cinese, una bambina marocchina e un meldolese.
Mi dispiace per quei bambini che non possono permettersi altrettanto.

Gilberto Romboli

Questo articolo è stato pubblicato il giovedì, settembre 20th, 2007 alle 9:51 pm ed inserito in Famiglie & bambini, La Scuola, Riflessioni. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 3 commenti:

  1. 1 On settembre 20th, 2007, Romeo said:

    Bravo Gilberto!!!

    Questo è un esempio di integrazione bello e buono .. altro che fiumi di parole!!!

    Mi sembra una scelta coraggiosa ma penso che in questo mondo riuscirà a restare a galla solamente chi non avrà problemi ad interagire con le razze piu’ diverse ed abituare i bambini fin da piccoli a questo penso sia la scelta migliore.

    Per me le scelte vanno fatte proprio in base ai criteri che hai adottato tu … mentre sempre piu’ le scelte sono fatte quasi esclusivamente per opportunismo personale.

    Spero che anche Diletta sia d’accordo con la Vostra scelta ma non dubito sul fatto che l’abbiate coinvolta attivamente.

    Le parole volano, gli esempi trascinano….. vediamo quanti si lamenteranno… e quanti invece il Vostro coraggio!

    Saluti radiosi

  2. 2 On settembre 21st, 2007, Pietro said:

    Come diceva Don Gallo a Castrocaro sarebbe meglio che cominciassimo a chiamarci semplicemente umani
    Pietro

  3. 3 On settembre 27th, 2007, Max said:

    Bellissimo….. devo ammettere che provo un po’ d’invidia

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie