Meldolesi.net

Le zanzare … come ridurle???

6th luglio 2007

Le zanzare … come ridurle???

Ho ricevuto proprio Lunedi’ nella buchetta della posta l’opuscoletto del Comune per spiegare come procedere contro l’invasione della zanzara tigre

Opuscolo per la lotta contro la zanzara tigre

Devo dire che e’ molto ben fatto ma, a mio parere, manca di un altro importantissimo deterrente alla zanzara e di seguito cerchero’ di spiegarmi meglio.

Leggendo una rivista vengo a scoprire che i pipistrelli si nutrono di zanzare (tra gli altri insetti) arrivando a divorarne anche numeri a tre cifre in poche ore; provando a ricercare un po in rete trovo che il nostro vicino consigliere dei verdi di Forli’ (Alessandro Ronchi) ne ha gia’ scritto sul suo blog mettendo anche i riferimenti per costruirsi o acquistarsi dei nidi per pipistrelli.

Addirittura nei commenti c’e’ riportato anche un parere di un chitterologo che spiega bene come cercare di “accasare” qualcuno di questi volatili.

Io ricordo da bambino quando, nei ritrovi serali lungo la via con i miei amici e vicini eravamo bersagliati da questi “voli radenti” di pipistrelli ma era tanto il timore nei loro confronti, instillato da chissa’ chi, che cercavamo addirittura di cacciarli; allora pero’ delle zanzare non ce n’erano cosi’ tante, ripensandoci!!!

Orbene, visto che qualsiasi trattamento larvicida o lotta adulticida e’ attuata con veleni o prodotti che comunque possono risultare poco innocui anche per l’uomo (anche se sicuramente “a norma di legge”), ritengo che sfruttare i nostri bravi tecnici e appassionati locali per individuare le aree di possibile “ripopolamento” del pipistrello sarebbe una cosa che dimostra una certa lungimiranza che va oltre alla classica “emergenz” con cui siamo portati oramai a convivere.

Potremmo cosi’ cercare di posare dei nidi, magari fatti costruire a qualche scolaresca sviluppando anche le capacita’ manuali ed istituendo una specie di premio a chi ne costruisce di piu’ (magari gli si regala qualcosa di attinente a Batman … noto pipistrello che lotta contro il male; o qualche fondo per attivita’ educative).

Che ne dite?

Saluti radiosi

Questo articolo è stato pubblicato il venerdì, luglio 6th, 2007 alle 12:30 am ed inserito in Riflessioni, Suggerimenti cittadini, Territorio Meldolese, Virtuosismi possibili. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 8 commenti:

  1. 1 On luglio 6th, 2007, Alessandro Ronchi said:

    L’idea di far costruire alle scuole le gabbie è molto bella, complimenti.

    Voi pensate di acquistarne/costruirne qualcuna? Non sono molto bravo con il fai da te, ma sarebbe divertente trovarci per costruirle!

  2. 2 On luglio 6th, 2007, romboli.gilberto said:

    Per costruirle ci sono pure io e le mie due figlie.
    Nidi per pippistrelli, una bella idea.

  3. 3 On luglio 6th, 2007, Giovanni said:

    Ci fa piacere che alcune nostre battaglie vengano riprese anche da cittadini volenterosi. Infatti da un po’ stiamo promuovendo e sensibilizzando i cittadini di Meldola al problema della zanzara tigre. Come si puo’ leggere sul blog dall’ 11 Giugno scorso ( dal blog di La tua Meldola ) cerchiamo di far capire all’ amministrazione che occorre agire in maniera piu’ decisa. La nostra proposta ( presentata sotto forma di interpellanza il 28/06/2007 ) era quella di distribuire prodotto biologico ( non chimico per il quale serve il patentino ) gratuitamente ai cittadini che potessero fare il trattamento anche nelle proprie aree private. Vediamo se verràrecepita.

    Concordo comunque con la proposta piu’ ecologica avanzata da Romeo. è una soluzione che oltre a poter migliorare la situazione non contribuirebbe a fare crescere il PIL 🙂

  4. 4 On luglio 9th, 2007, Pietro said:

    Quando si affronta il tema della zanzara tigre dobbiamo innanzitutto conoscere bene il problema ossia:
    1) quali sono le zone di Meldola piu’ colpite ?
    2) nelle zone piu’ colpite quali sono le possibili “fonti di inquinamento ”
    3) Ci sono esperienze di lotta intelligente da copiare che quindi non prevede l’uso incontrollato e cieco di antilarvali ed insetticidi che altro non fanno che inquinare aria e acqua ?
    4) Quali sono le competenze tecniche richieste a chi deve affrontare il problema e spiegarlo al cittadino perchè capisca che gli sforzi che deve sostenere hanno un senso?
    5) Se una persona non ha le competenze specifiche per risolvere i problemi dei cittadini in questioni di salute ed ambiente cosa ci fa in una posizione chiave ?
    6) se ho un tubo rotto chiamo l’idraulico non il dentista.
    Pietro

  5. 5 On luglio 9th, 2007, Alessandro Ronchi said:

    Bisogna che sia chiaro che le competenze tecniche e la politica sono due cose che vanno insieme, ma sono separate. La politica deve dare gli indirizzi, mentre lo strumento tecnico dovrebbe servire per perseguirli.

    Purtroppo se i tecnici diventano politici i cittadini vengono svuotati da ogni possibilità di incidere: basta che un tecnico dica che un inceneritore non fa male, per mantenere il suo posto di lavoro, e la frittata è fatta.

    Lo stesso per tutti gli argomenti, dalle zanzare all’urbanistica.

  6. 6 On luglio 10th, 2007, Pietro said:

    Sono daccordo su cio’ che dici, ma io non ho detto che il tecnico decide, ma bensi che prima studia ed ascolta (e qui ci sta la politica) e poi dopo propone (politica piu’ tecnica), non impone.
    Il problema dell’inceneritore e che si concentrano gli sforzi solo sulla parte finale del sistema e non a monte, è evidente che bisogna concentrare gli sforzi prima dell’inceneritore che è l’ultima soluzione da discutere. è un mondo capovolto a volte, la stessa cosa dalle zanzare all’urbanistica.
    Cerco solamente come cittadino di fare delle proposte che possano dare una mano o comunque stimolare la riflessione.
    ciao
    Pietro

  7. 7 On luglio 10th, 2007, age said:

    Il problema à che certi politici tendono ad essere tuttologi e quando fanno le leggi non si affidano ad esperti di chiara preparazione…di conseguenza nascono le tante leggi che complicano i problemi anzichè risolverli!….o magari li moltiplicano!

  8. 8 On ottobre 7th, 2007, Mario Burgo said:

    Ciao,

    i pipistrelli (e tutti gli altri predatori naturali come libellule, ecc.) possono aiutare ma non sono sufficienti a ridurre il problema.
    Sul forum http://www.mosquitoforum.it trovate la descrizione di tutti i metodi di difesa dalle zanzare dai pipistrelli alle piu’ moderne macchine acchiappazanzare (certo costose ma efficaci e non inquinanti).
    Tra l’altro le bat-box si possono comperare a 20 euro su sito della lipu.

    Ciao,
    M.

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie