Meldolesi.net

Quale credibilita’ rimane alla Giunta?

15th giugno 2007

Quale credibilita’ rimane alla Giunta?

Gli amici della La Tua Meldola collezzionano le pagine dei giornali che parlano di Meldola.
Hanno trovato un articolo de Il Resto del Carlino del dicembre 2004 in cui la Giunta si dava tre anni per cambiare faccia al Paese.
articolo rdc
Gli interventi previsti in quell’articolo sono gli stessi presentati nella assemblea pubblica di martedi’ 12 giugno scorso.
Se di tutto il progetto in tre anni hanno realizzato solamente il mantaggio dei dissuasori di velocita’ e il restyling di via Roma, come e’ possibile pensare che riescano a realizzare in quattro anni il seguente programma: ricucire il loggiato demolito negli anni a’€˜60 in Piazza Italia, risanare l’arena Hepseria, recuperare il Palazo del Podesta’, recuperare l’ex ospedale, realizzare nella rocca spazi pubblici, fare la pista ciclabile in viale della Republica, ripavimentare la piazza F. Orsini e via Cavour, e costruire, entro il 2008, quattro nuovi parcheggi?
Signor Sindaco non demolisca l’ex macello, e’ l’unica struttura pubblica di Meldola che puo’ essere concretamente ripristinata per poter ospitare il centro sanitario.

Questo articolo è stato pubblicato il venerdì, giugno 15th, 2007 alle 1:10 pm ed inserito in LEX Macello, Politica apartitica. Puoi tenerti aggiornato sui commenti attraverso il feed RSS 2.0. Puoi scrivere commenti, o fare trackback dal tuo sito.

Attualmente ci sono 3 commenti:

  1. 1 On giugno 15th, 2007, andrea cuni said:

    Visto che stiamo parlando di sogni.
    Preferivo quelli di tre anni fa.
    “l’ex ospedale di Via Cavour ospiterà la biblioteca e un centro culturale
    polivalente”, questo era un progetto che avrebbe rivitalizzato il centro storico, mentre oggi prevedere di adibire un immobile con 400 anni di storia ad uffici amministrativi mi fa rabbrividire.
    E’ come se a Forlà avessero utilizzato il San Domenico per metterci gli uffici amministrativi della Fiera.
    Lanciamo il guanto di sfida e……..”in guardia”.

  2. 2 On giugno 16th, 2007, romboli.gilberto said:

    L’adagio del non buttare niente perchè puo’ tornare utile non è mai stato tanto saggio come in questa occasione.
    La pagina del Resto del Carlino di due anni e mezzo fa è quanto mai istruttiva.
    Quale psicosi si annida nella mente dei nostri amministratori per spingerli ad annunciare opere che sanno già di non poter realizzare nei tempi annunciati?
    Perchè fanno a gara nel farsi autogol?
    Putroppo non squalificano solo se stessi ma piu’ in generale tutti coloro che si occupano della cosa pubblica.
    Noi cerchiamo di dirgli di smettere 🙂

  3. 3 On giugno 16th, 2007, Romeo said:

    Io dico la mia sull’argomento:

    Il fatto è che le analisi delle recenti elezioni nei vicini Comuni ed anche in quelli meno vicini ha ridestato la voglia di campagna elettorale perenne che campeggia oramai ovunque.

    Le parole, con le parole ci fregano, con le parole ci fanno sognare ma con i fatti ci fanno tornare con i piedi per terra (e il c..o scoperto).

    Io sarei pronto a scommettere che se le ultime elezioni non erano andate come sono in realtà andate questo incontro ce lo sognavamo … comunque l’averlo ottenuto è stato un grande successo e penso che anche LEX macello ed i Meldolesi stia servendo alla causa di avvicinare i nostri politici alla gente anche se loro preferirebbero che la gente si avvicinasse a loro.
    Una cosa per tutte, definiamole pure coincidenze ma …. l’altra sera a teatro chi è andato nel palco a parlare? e chi ha parlato dalla platea? Pensateci bene, rifletteteci su e capirete che è ancora tanto il lavoro da fare!!!

    Ultimamente sto studiando un po’ l’argomento Radiofarmaci (pensa te, proprio un “alternativo” come me che di farmaci non vuole nemmeno sentir parlare…) e mi sto sempre piu’ facendo un’idea … con le parole ci fregano!!!

    Saluti radiosi

Scrivi un commento

  • Feed RSS


  • Categorie